Video: “Il Graffiatore”
Gennaio 15, 2011
Finale Calcetto 1989 – Rende Centro Storico-New Team
Gennaio 22, 2011
Show all

20 Gennaio 2011 – Video

Un altro video che testimonia lo stato di abbandono del centro storico!

Siamo andati alle falde della collina, precisamente a contrada Petroni, dove da qualche anno esiste una sorta di discarica abusiva di gomme per auto e camion!!

 

Proprio da li sarebbero partiti tutti gli incendi che hanno colpito il paese nelle scorse estati , e purtroppo la situazione è pericolosissima poichè le gomme sono sotto dei capannoni fatiscenti e ricoperti di eternit.

Se scoppiasse un incendio sarebbe un disastro ecologico non indifferente…..

Il video continua con le riprese nel rione Calabria, dove c’è un capannone del Comune, tutto in eternit, proprio sotto tutte le abitazioni!!!

Un altro MOSTRO AMBIENTALE!!

Infine siamo andati nuovamente ai campetti, ormai inagibili dal 2007…. SENZA PAROLE!!!

Speriamo di sensibilizzare un pò l’amministrazione, per evitare altri guai!

 

 

Vi ricordo che il video integrale su Rende e i suoi “disastri” lo trovate qui

2 Comments

  1. EGAR 58 ha detto:

    E’ ARRIVATO IL MOMENTO CHE I CITTADINI DI RENDE METTANO IN CAMPO TUTTO IL PROPRIO ORGOGLIO. QUESTA AMMINISTRAZIONE DEVE ANDARE VIA, PERCHE’ E’ LA PRINCIPALE RESPONSABILE DELLA MORTE DEL CENTRO STORICO. LA STORIA E’ NATA QUI, ALTRO CHE LA ZONA DELLA S. CARLO BORROMEO.
    LA COSA PIU’ TRISTE E’ CHE IL CENTRO STORICO E’ STATO MESSO DA PARTE DA GENTE CHE E’ NATA QUI, CHE CON IL NS CONTRIBUTO ELETTORALE E’ DIVENTATA GRANDE E CHE ORA RINNEGA IL SUO PASSATO. MEDITATE GENTE DI RENDE, MEDITATEEEEEEEEEE !!!!!!!

  2. tina ha detto:

    E’ raccapricciante scoprire una realtà così vicina… e così pericolosa!
    Ma che fine ha fatto “l’isola felice ?!?
    Sicuramente il centro storico, attraverso questi filmati, ha perso il suo antico fascino….eppure ancora molti di noi l’hanno… nel cuore.
    Ci vogliamo indignare per davvero ?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *