Sesso Rende – Acri 1976 – Ultima partita del campionato di Promozione Calabrese

Schermata 2017-04-19 alle 12.44.55

La prima storica promozione in Serie D della Sesso Rende in un video assolutamente UNICO!!

Strepitose riprese che ci portano indietro di più di 40 anni per poter rivivere il sogno di allora. Potrai rivedere le gesta dei calciatori che hanno segnato la Storia di una città: il Capitano Provenzano, Dalle Fratte, De Brasi e tanti altri!
Il Campionato di Promozione degli anni 70 può essere paragonato tranquillamente all’odierna Serie D, infatti i campionati in quegli anni erano Serie A, B, C, D, Promozione.

Un documento storico in cui potete tra l’altro vedere i palazzi in costruzione della zona di Commenda e lo stesso Stadio senza la Tribuna Laterale e la curva!
Nel primo video riviviamo l’ultima partita giocata in casa contro l’Acri, terminata 6-0.

 

Schermata 2017-04-19 alle 12.45.46

Schermata 2017-04-19 alle 12.45.32

Schermata 2017-04-19 alle 12.45.15

 

Seguiranno Sfilata per le contrade della città e festeggiamenti al Municipio di Rende!

 

 

Riprese effettuate con una Akai Vt-110. Si trattò sostanzialmente del primo videoregistratore portatile pensato per uso amatoriale, per fare i classici “filmini di famiglia” o delle vacanze ad un costo contenuto rispetto a quanto poteva trovarsi in commercio fino ad allora. Utilizzava un nastro speciale da 1/4 di pollice, simile a quello per uso audio (ma da non sostituire assolutamente con un nastro audio che distruggerebbe le testine video in pochi minuti), permetteva di registrare su una bobina da 13 cm circa 25 minuti di immagini monocromatiche con risoluzione approssimativa di 200 linee, e pesava circa 12Kg completo di batterie. Un monitor da 3 pollici CRT da installare di fianco al corpo del videorecorder permetteva di visionare le registrazioni appena fatte; una telecamera a tubo Vidicon da 3/4 di pollice dotata di mirino ottico reflex completava il tutto.

Rapportato a quanto era disponibile sul mercato all’epoca, il VT110 fu un prodotto veramente innovativo e unico nel suo genere, ed ebbe un discreto successo sia in Giappone che in Europa, dove ne vennero venduti molti esemplari.

 

 

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *