Chiesa di Maria SS. Assunta in Cielo

La chiesa di Maria SS. dell’Assunta è situata all’inizio del centro storico di Rende, quasi a voler accogliere tutti coloro che si recano verso l’antico borgo.

La chiesuola di Santa Maria Assunta, che fu più volte rasa al suolo dai terremoti nel
corso dei secoli, prima di essere iscritta sotto l’attuale titolo era intestata alla Madonna di Loreto, denominazione corrotta dal popolo in “Madonna d’u Ritu”, e così era
invocata segnatamente dalle giovanette desiderose di trovar marito. Queste ultime
rivolgevano alla Madre di Dio una preghiera vagamente simile a quella che i Greci
e i Latini di un tempo solevano indirizzare a Venere, e assimilata forse da altre culture, questa: “Madonna mia d’u Ritu,l fammi trovari ‘nu bieddru maritu;/ fammillu
trovar i jancu e russu,l jancu e russu e coloritu”.

 

 

L’attività religiosa si sussegue per tutto l’anno,con particolare intensità nel periodo 6-15 agosto (Novena e Solennità dell’assunzione di Maria SS. al cielo), a Natale con l’allestimento del tradizionale presepe), nella settimana Santa (preparazione dei Sepolcri) e a maggio(mese dedicato alla Madonna) con la recita del S.Rosario tutte le sere.
L’edificio di piccole dimensioni,sorge poco distante dalla vecchia chiesa più volte ricostruita e che venne distrutta da un movimento franoso. Della vecchia cappella sono rimaste due colonne,che ancor oggi sono i pilastri della nuova,ed un basso rilievo marmoreo che rappresenta il miracolo di San Giacomo in Santo Domingo de la Calzada. Di notevole fattura anche un quadro a tempera di Donato Magli raffigurante Santa Maria Assunta in cielo. Durante i festeggiamenti di ferragosto ancora oggi si effettuano antichi giochi,come la corsa dei sacchi,la rottura delle pignatte attaccate ad una corda sospesa in aria e molti altri. Prima dell’attuale denominazione la chiesa era dedicata alla Madonna di Loreto.

 

Fonte:

G. Giraldi – Le Chiese di Rende

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *